La Serie B è un campionato molto seguito nel nostro paese. Si tratta del secondo livello professionistico del campionato italiano di calcio, che consiste in un insieme di tornei istituiti dalla FIGC, Federazione Italiana Gioco Calcio, tanto a livello nazionale quanto a livello regionale.

L’origine storica della Serie B risale al 1904, anno in cui la FIGC ideò e conseguentemente creò la Seconda Categoria. La Seconda Categoria è il quinto livello dilettantistico del campionato italiano e consiste in una competizione nella quale partecipavano sia le riserve delle società, appartenenti alla Prima Categoria, sia numerose squadre di provincia, che da poco si erano affiliate alla Federazione Italiana Gioco Calcio.

Nel mondo calcistico esiste un sistema di retrocessioni e promozioni. Tale sistema è da intendersi come quel procedimento mediante il quale ad una squadra è data la possibilità di muoversi attraverso la classifica calcistica. Tale sistema fu ideato ed introdotto per la prima volta nel 1912.

Così come la categoria immediatamente superiore, cioè la nota Serie A, anche la Serie B consiste in un girone unico che fu fondato nel 1929 e come prima divisione nel 1926. La Prima Divisione era infatti il nome attribuito per tutto il corso degli anni Venti e fino al 1926, al campionato italiano di calcio.

Come per la Serie A, anche per la Serie B vi è una formula ben specifica, il cosiddetto girone all’italiana. Il girone è definibile come una particolare forma di competizione che prevede la presenza di due o più squadre partecipanti, ciascuna tenuta a confrontarsi in scontri diretti organizzati secondo un particolare schema di abbinamenti.

Perché si possa correttamente parlare di Serie B è necessario soffermarsi su alcune caratteristiche fondamentali come la sua composizione che prevede che siano presenti almeno tre squadre partecipanti. Un numero inferiore di avversari, infatti, non consentirebbe di partecipare alla competizione secondo lo schema intrecciato.

Il campionato di Serie B, molto lungo ed al contempo sufficientemente equilibrato, consente di scommettere a riguardo. Le scommesse Serie B sono rese possibili grazie all’esistenza della SNAI, società italiana attiva nel settore del gioco e del gioco d’azzardo, e di altre società del settore.

Sono moltissimi gli appassionati di calcio che ogni giorno si informano circa tutte le statistiche fornite da queste società ed effettuano pronostici, facendo scommesse serie B. Le statistiche fornite riguardano l’andamento delle squadre, i goal segnati e ricevuti da ciascuna, i provvedimenti disciplinari a carico dei singoli giocatori e il numero di partite disputate da ciascuna squadra.

È dunque possibile parlare di esistenza ed evoluzione delle quote serie B. Queste vengono considerate in virtù del fatto che la Serie B è la seconda categoria in ordine di importanza e difficoltà subito dopo la Serie A.

Le quote serie B proposte daIle società di scommesse possono essere di due tipologie:

  • quote serie b antepost
  • quote serie B su singoli eventi

riguardanti i risultati delle singole partite presenti nel calendario calcistico.

Al fine di permettere agli scommettitori di fare scommesse serie B le società mettono a loro a disposizione diversi elementi opzionali. Tra questi la scommessa Under/Over oppure la doppia chance.

Statistiche e dati storici Serie B

Per approfondire le proprie conoscenze su questo avvincente campionato Italiano è utile analizzare le statistiche Serie B. Il campionato ha subito nel corso del tempo un’evoluzione raggiungendo anche record significativi.

Le statistiche Serie B si soffermano prima di tutto sulle squadre partecipanti che, negli anni che vanno dal 1929-1930 fino alla stagione 2018-2019, sono state 142. Le squadre hanno preso parte ad 87 campionati.

Alcune delle squadre di Serie B sono riuscite a scalare la classifica ottenendo una promozione in Serie A e giocando le loro partite con le squadre migliori in Italia.

Tenendo conto dei campionati disputati a partire dalla stagione 1929-1930 è anche possibile stilare un elenco dei calciatori che hanno realizzato più reti. Tra questi Stefan Schwoch, calciatore e dirigente sportivo italiano, Daniele Cacia, Andrea Caracciolo e molti altri.

Negli ultimi dodici campionati, ovvero da quando si è tornati a 22 squadre, sono stati realizzati diversi goal. E’ alla stagione 1946/1947 che risale la prima volta in cui fu organizzato un campionato di Serie B a 22 squadre.

Le squadre partecipanti furono circa 60, suddivise in tre gironi. Il girone unico arrivò nella stagione successiva in cui furono realizzate 1329 reti. Nella stagione 1949/1950 si raggiunse un record ancora imbattuto che è quello del maggior numero di reti segnate.

Curiosità Serie B

Quando si parla di calcio si fa riferimento ad un mondo estremamente particolare in cui piccoli fattori, ai quali si attribuisce comunemente poca importanza, possono diventare degli aspetti fondamentali.

Ecco perché ci soffermeremo in questa sezione su una delle più affascinanti curiosità Serie B. Tutte le squadre di Serie B sono solite conferire grandissima importanza allo spogliatoio, definito il cuore dello stadio.

Differente in ogni stadio a seconda della struttura, della localizzazione o semplicemente del design, lo spogliatoio ha per ogni squadra il medesimo valore simbolico. È il luogo nel quale si condividono gioie e dolori, vittorie e sconfitte.

La curiosità Serie B circa il valore che ogni squadra attribuisce al proprio spogliatoio è davvero molto particolare e porta addirittura a parlare di psicologia dello sport. Psicologia in quanto è proprio nelle mura degli spogliatoi che ogni membro della squadra ricerca e il più delle volte trova il proprio senso di appartenenza.

Serie B 2018-2019

Come è stato già detto nei paragrafi precedenti, la Serie B è un campionato ormai esistente dal 1904 ed ancora oggi apprezzato dai numerosissimi amanti del calcio italiano. La stagione in corso, ovvero la Serie B 2018-2019 è l’edizione numero 87 del campionato italiano di calcio di Serie B.

La Serie B 2018-2019 prende il nome di BKT. Si è iniziato a parlare di Serie BKT per ragioni di natura commerciale. Il nuovo nome nasce proprio da un accordo con BKT che una volta divenuto il nuovo marchio rimarrà tale e resterà valido per le prossime tre stagioni.

BKT, l’azienda con la quale è stata fatta l’affiliazione, ha sede a Mumbai e si occupa della produzione di pneumatici off-higway, realizzati per veicoli edili, agricoli ed industriali.

Informazioni generali circa la stagione in corso di tale campionato calcistico italiano riguardano, ad esempio, il numero di squadre presenti in gara. La Serie B 2018-2019 prevedeva la presenza di 15 team, alcuni dei quali erano riusciti ad ottenere la salvezza e quindi ad aggiudicarsi un posto nel corso della vecchia stagione.

A questi si sarebbero aggiunte alcune squadre promosse dalla Serie C ed altre retrocesse dalla Serie A. Problemi di natura tanto economica quanto strutturale hanno però portato la Serie B a perdere tre team calcistici e rispettivamente l’Avellino, Il Bari ed il Cesena, tutti costretti a ripartire dal livello dilettantistico.

Dopo l’esclusione di Avellino, Bari e Cesena, la serie B 2019-2019 ha registrato numeri dispari dettati anche da una mancanza di ripescaggi. Non c’è infatti stato nulla da fare per altre tre società calcistiche quali il Catania, il Siena ed il Novara. La stagione in corso vede quindi la presenza di 19 squadre.

La Serie B è partita con la presenza di sole 19 società calcistiche come risultato di una decisione presa dal club della Lega e dalla FIGC. Si è trattato di una decisione non accettata dalla Serie C ed in particolar modo da tutti quei club che da tanto speravano nella possibilità di un ripescaggio.

Sono queste alcune delle informazioni generali che, ai fini di una completa e corretta comprensione dell’argomento di cui si sta parlando, devono necessariamente essere affiancate ad altre informazioni utili, ad esempio, a capire quale sia l’andamento della Serie B 2018-2019.

Una prima novità della Serie B 2019-2019 è che si tratta di un campionato che non viene integralmente trasmesso televisivamente. È stato DAZN ad assicurarsi l’intero diritto del campionato, rendendolo un evento che sarà interamente trasmesso solo nella sua piattaforma web alla quale è possibile accedere esclusivamente previo abbonamento.

Le giornate nelle quali le 19 quadre in gara devono confrontarsi sono 38 ed una importante novità storica è che per la prima volta in assoluto non vi saranno incontri delle squadre di Serie B durante le pause per le Nazionali, così come avviene per la Serie A.

La Lega Serie B ha dato il via alla Serie B 2018-2019 a fine agosto. La prima giornata è stata sabato 25 agosto 2018, con un opening day venerdì 24 agosto. L’ultima giornata calcistica della Serie B, invece, sarà sabato 11 maggio 2019 in quanto rispetto allo scorso anno la fine del torneo è stata anticipata a metà maggio, quindi una settimana prima rispetto alla stagione calcistica 2017-2018.

I turni infrasettimanali della Serie B di questa stagione saranno cinque ed esattamente martedì 25 settembre 2018, martedì 30 ottobre 2018, giovedì 27 dicembre 2018, martedì 26 febbraio 2019 e martedì 2 aprile 2019.

La Serie B 2018-2019 effettuerà in corso una sosta invernale che andrà dal 31 dicembre 2018 al 19 gennaio 2019. Sono inoltre contemplate per la stagione calcistica alcune soste in occasione delle pause internazionali ed esattamente nelle l’8 ed il 9 settembre, il 13 ed il 14 ottobre, il 17 ed il 18 novembre e infine nelle giornate di 23 e 24 marzo 2019.

Per tutto il corso del periodo natalizio la Serie B 2018-2019 giocherà due giornate calcistiche, precisamente domenica 23 dicembre 2018 e domenica 30 dicembre 2018. Gli incontri sono inoltre previsti per la giornata di Pasquetta, dunque lunedì 2 aprile 2019 e martedì 1° maggio 2019.

Descrizione squadre Serie B 2018-2019

Come già detto in precedenza le squadre in gara nel campionato di Serie B 2018-2019 sono 19. Nei prossimi paragrafi verrà fornita una breve ed essenziale descrizione squadre Serie B 2018-2019.

Tra le squadre serie b vi sono Ascoli, Benevento, Brescia, Carpi, Cittadella, Cosenza, Cremonese, Crotone, Foggia, Verona, Lecce, Livorno, Padova, Palermo, Perugia, Pescara, Salernitana, Spezia e Venezia.

Una breve descrizione squadre Serie B 2019-2019 permette di comprendere che il Veneto è tra le regioni italiane maggiormente rappresentate in questo campionato calcistico. Al Verona ed al Padova si sommano tanto Venezia quanto Cittadella.

Subito dopo ci sono la Campania e la Puglia, ciascuna con tre squadre in rappresentanza. Le regioni rappresentate nella Serie B 2018-2019 sono in totale 12.

Quando si parla di Serie B, sempre in virtù del sistema di promozioni e retrocessioni di cui si è precedentemente discusso, è anche possibile parlare di squadre candidate al titolo. Le candidate al titolo sono di fatto quelle squadre di Serie C delle quali si pensa potrebbero passare in Serie B.

Concluso il calendario della Serie B, infatti, sono già emerse le favorite al prossimo titolo. Questo ha dettato un evidente cambiamento sulle decisioni di coloro che hanno scommesso sulla Serie Cadetta.

Colpi più importanti del calciomercato estivo

Quando si parla di calciomercato si fa riferimento all’insieme di tutte quelle trattative destinate ad un trasferimento, che può essere tanto temporaneo quanto definitivo, di un calciatore da una società calcistica all’altra.

È ovvio che con ogni trasferimento definitivo o prestito determini dei notevoli cambiamenti all’interno delle società calcistiche.

Esistono delle sessioni di calciomercato prestabilite ed al di fuori delle quali non è possibile effettuare delle operazioni di calciomercato. Si tratta quindi di un divieto in violazione del quale è anche possibile essere sottoposti a sanzioni di tipo amministrativo.

E’ proprio in virtù dell’esistenza del calciomercato che nella Serie B 2018-2019 sono tutt’ora in corso. Ciò perché sono molto numerosi i movimenti di mercato Serie B, affiancati da alcuni tra i colpi più importanti del calciomercato estivo. Il mercato della serie B, in continua evoluzione, consta di diversi trasferimenti, acquisti e trattative.

Si tratta delle cosiddette regole del calciomercato, del quale si dice sia strutturato secondo un sistema a paracadute, fatto di diversi contributi federali concessi in favore di quelle squadre che retrocedono dalla Serie C al campionato dei cadetti.

Le regioni assolute del mercato sono state l’Hellas Verona ed il Benevento. La squadra giallo blu nel corso di questa stagione calcistica ha acquistato e allo stesso tempo fatto numerose cessioni. Fondamentale per il calciomercato della Serie B è stato il colpo che il Verona ha fatto sul campo del Crotone.

 

Sidebar